Jodo


E' opinabile che Kennosuke Katsuyoshi , che più tardi si farà chiamare Muso, Esperto di Tenshin Shoden Katori Shinto ryu e di Kashima Jikishinkage ryu, abbia duellato due volte con Miyamoto Musashi, anche se è una bella storia, e senza dubbio non ha inventato il Jo: bastoni di ogni dimensione sono sempre esistiti e nessuno può affermare di averli inventati.

Comunque Muso Gonnosuke si ritirò in meditazione sul monte Homan, presso il santuario Shinto di Kamado, e dopo una meditazione di 37 giorni un fanciullino fatato gli diede l'illuminazione con la frase " mauri o mote, suigetsu o shire " ( con un bastone rotondo conoscerai suigetsu).

Muso Gonnosuke chiamò la sua arte, basata sul bastone medio "Shindo Muso ryu", nome che venne scritto a seconda delle epoche in modi diversi e con diversi significati. Divenuto istruttore ufficiale dello han di Kuroda.

Gli stili insegnati erano due: omote waza, destinato ai ranghi più bassi ( ashigaru) ed uno stile più elaborato, frutto della collaborazione del Signore , Kuroda Nagamasa chiamato oteme waza: e cmprendeva, oltre alla tecnica, nozioni di strategia.

Con la restaurazione Meiji, lo stile divenne pubblico, e Shimizu Takaji e Otofuji Ichizo si trasferirono a Tokyo dove Shimizu insegnò la propria versione dell'omote, formata da 64 lata.

Al Tengukan viene studiata la versione di dodici lata chiamata Seitei Jodo, le cui tecniche sono:
1) Tsuki sue
2) Suigetsu
3) Hissage
4) Shamen
5) Sakan
6) Monomi
7) Kasumi
8) Tachiotoshi
9) Raiuchi
10) Seigan
11) Midaredome
12) Ranai

Le armi del odo sono il jo : lungo 128 cm e del diametro di circa cm 2,4, ed il bokken ( nello stile completo esiste anche il kodachi, e vengono insegnate delle arti complementari di ken jutsu, kusari gamma e tutte, ore all'arte delle legature ed al basotne da passeggio.

Contatti

Please do not hesitate to contact us for any related information.

Address: Milano / Italia
Responsabile: Claudio Regoli
Mobile: +39 335 665 8263
Email: info@tengukan.com

Latest Tweets